giovedì 15 gennaio 2015

Wish list #11

Buongiorno lettori,
oggi mentre cercavo su amazon e su libraccio qualche libro interessante, mi sono imbattuta nella cover di fianco al testo.
Come sono passati dal titolo originale "Splintered" a "Il mio splendido migliore amico"??? O.o Non potevano lasciarlo così com'era o, più semplicemente, tradurlo alla lettera?
Ho già la versione in inglese, quindi mi sa che leggerò prima quella e poi, giusto per curiosità, leggerò anche quello tradotto. 
Oggi sarà una giornata di fuoco! Devo incastrare lo studio con la correzione della bozza del libro che pubblicherò. Una faticaccia. Fare l'editing a se stessi non è per niente semplice, anzi è quasi impossibile perché, come dice il detto "gli errori degli altri li abbiamo di fronte e i nostri dietro le spalle", a volte l'ovvio sfugge all'occhio più allenato. Poi se si tratta dei miei occhi, allora è un caso a parte. Leggere al computer non è proprio il mio forte. Mi lacrimano gli occhi. Comunuque non voglio annoiarvi con le mie inutili chiacchiere, quindi veniamo al motivo per il quale sto scrivendo questo post. La Wish List. Tempo fa avevo detto che non avrei mai - e ripeto MAI - inserito ancora libri in lista. Ebbene era una promessa da marinaio, come diceva Mary Poppins: presto fatta, presto dimenticata!! ^^
Quindi ecco a voi i libri che sono entrati a far parte della mia lista dei desideri libreschi:

UNA LUNGA ESTATE CRUDELE Alessia Gazzola
Alice Allevi, giovane specializzanda in medicina legale, ha ormai imparato a resistere a tutto. O quasi a tutto.
Da brava allieva, resiste alle pressioni dei superiori, che le hanno affidato la supervisione di una specializzanda… proprio a lei, che fatica a supervisionare se stessa! E lo dimostra anche la sua tortuosa vita sentimentale. Alice, infatti, soffre ancora della sindrome da cuore in sospeso che la tiene in bilico tra due uomini tanto affascinanti quanto agli opposti: Arthur, diventato l’Innominabile dopo troppe sofferenze, e Claudio, il medico legale più rampante dell’istituto, bello e incorreggibile, autentico diavolo tentatore.
E infine, Alice resiste, o ci prova, all’istinto di lanciarsi in fantasiose teorie investigative ogni volta che, in segreto, collabora alle indagini del commissario Calligaris. Il quale invece dimostra di nutrire in lei più fiducia di quanta ne abbia Alice stessa.
Ma è difficile far fronte a tutto questo insieme quando, nell’estate più rovente da quando vive a Roma, Alice incappa in un caso che minaccia di coinvolgerla fin troppo.
Il ritrovamento dello scheletro di un giovane attore teatrale, che si credeva fosse scomparso anni prima e che invece è stato ucciso, è solo il primo atto di un’indagine intricata e complessa. Alice dovrà fare così i conti con una galleria di personaggi che, all’apparenza limpidi e sinceri, dietro le quinte nascondono segreti inconfessabili.
Alice lo sa: nessun segreto è per sempre. E chi non impara a tenere a bada i propri segreti finisce col lasciarsene dominare… fino al più tragico e crudele dei finali. 

IO SONO IL MESSAGGERO Markus Zusak
L'esistenza di Ed Kennedy scorre tranquilla. Fino al giorno in cui diventa un eroe. Ed ha diciannove anni, una passione sfrenata per i libri, un lavoro da tassista piuttosto precario che gli permette di vivacchiare, e nessuna prospettiva per il futuro. Quando non legge, passa il tempo con gli amici giocando a carte davanti a un bicchiere di birra o porta a spasso il Portinaio, il suo cane, che beve troppo caffè e puzza anche quando è pulito. Con le donne non è particolarmente disinvolto, perché l'unica ragazza che gli interessi davvero è Audrey, la ragione per cui è rimasto in quel posto senza vie d'uscita. Capace di colpirlo al cuore con una frase: «Sei il mio migliore amico». Non serve una pallottola per uccidere un uomo, bastano le parole. Tutto sembra così tremendamente immutabile: finché il caso mette un rapinatore sulla sua strada, e Ed diventa l'eroe del giorno. Da quel momento, comincia a ricevere strani messaggi scritti su carte da gioco, ognuno dei quali lo guida verso nuove memorabili imprese. E mentre Ed diventa sempre più popolare, mentre nota una luce diversa negli occhi di Audrey e la gente lo saluta per strada, inizia a domandarsi: da dove arrivano i messaggi, chi è il messaggero? Come "Storia di una ladra di libri", Io sono il messaggero è un romanzo pieno di poesia e ironia. Con il suo stile unico, Markus Zusak sa raccontare la vita delle persone comuni in modo straordinario, dando un senso speciale anche alla più ordinaria delle esistenze: perché sono i piccoli gesti di altruismo a renderci eroi quotidiani. 

IL TRONO DELLA LUNA CRESCENTE Saladin Ahmed
I Regni della Luna Crescente, territori in cui dimorano santi guerrieri ed eretici, cortigiani e assassini, assoggettati al potere di un feroce Califfo, sono messi a ferro e fuoco da un misterioso furfante che si fa chiamare “il Principe Falco”. Mentre la rivolta incalza, una serie di brutali omicidi che sembrano guidati da una forza sovrannaturale colpisce la città di Dhamsawaat.
Adoulla Makhslood, l’ultimo dei cacciatori di ghul, creature fatte d’ombra e dalla pelle di sciacallo, vorrebbe ritirarsi, ma capisce che non è ancora il momento giusto. Insieme al suo giovane assistente Raseed, coraggioso e fiero, e all’affascinante Zamia, capace di risvegliare un’arcana magia, si ritroverà coinvolto nella ricerca della verità su queste morti. In poco tempo i tre diventeranno eroi loro malgrado di una battaglia ben più crudele e spaventosa: non solo sulla città, ma sull’intera umanità, incombe la minaccia di una fine sanguinosa che solo loro possono sventare.

UBIK Philip K. Dick
Glen Runciter comunica con la moglie defunta per avere i suoi consigli dall’aldilà. Joe Chip scompare dal mondo del 1992 e si ritrova nell’America degli anni Trenta. Una trappola mortale ha annientato i migliori precognitivi del sistema solare. È in corso una lotta per scrutare il futuro, in un’impossibile dissoluzione del presente; mondi e tempi diversi fluiscono contemporaneamente, la vita si scambia con la morte. In Ubik Philip K. Dick affronta alcuni dei suoi temi più profondi: l’illusione che chiamiamo realtà, la mancanza di un tessuto connettivo e di un principio unificatore al di sotto dell’apparenza delle cose, il mistero di un Dio che tiene i dadi della vita e della morte. Scritto nel 1966 e pubblicato nel 1969, Ubik è una delle opere più sconcertanti e riuscite di Philip K. Dick. Per il suo dirompente surrealismo,
per l’ironia e la passione con cui analizza la società umana, Ubik è un classico di quella letteratura che si spinge a esplorare i paradossi dell’esistenza con le armi della visione e della fantasia, di uno sguardo anarchico, insaziabile e curioso.  

UNA LUCE IMPROVVISA Garth Stein
È un pomeriggio d'estate e Trevor Riddell è in viaggio verso Seattle con suo padre. Viaggiano in silenzio: Trevor, quattordicenne, pensa ai genitori che si stanno separando, e gli sembra una cosa impossibile. Suo padre Jones guida, e intanto pensa al proprio fallimento economico, a sua moglie che si è allontanata, e alla grande casa di famiglia, dove ora è diretto con il figlio per un motivo che conosce soltanto lui. Lì, tra le mura di Riddell House, una immensa magione nei boschi, ormai mangiata dall'edera, fatta di mille stanze, sale da ballo e salotti un tempo sempre illuminati, si è svolta la storia dei suoi avi - piena di luci e bagliori, ma anche di ombre e oscurità. Una storia che comincia con il bis-bis nonno Elijah, barone del legname, colpevole di aver sventrato le foreste americane, ai primi del '900, accumulando una fortuna immensa. E continua con i suoi figli e i figli dei suoi figli, vite splendide o spezzate, avvolte nel mistero del tempo, consumate tra errori, amori sbagliati, sogni troppo grandi. Spetterà al giovane Trevor, nella lunga, magica estate che lo aspetta, gettare luce sui misteri di Riddell House, e aiutare suo padre a riconciliarsi con il passato della sua famiglia, scoprendo che cosa ha avvelenato a poco a poco i suoi membri, per generazioni, come una maledizione. Garth Stein ci regala una grande saga piena di mistero e bellezza, che racconta il peso invincibile dell'eredità familiare, e indaga sui fantasmi che ognuno si porta dentro. 

LA FIGLIA DEL NORD Edith Pattou
Ebba Rose, sostiene sua madre Eugenia, è nata rivolta a Est. Ma invece di essere mansueta e diligente come i bambini nati verso oriente, si rivela fin da subito irrequieta e curiosa: una vera figlia del Nord.
All’età di cinque anni, un orso bianco le salva la vita, ripescandola da un lago. É lo stesso strano orso parlante che, dieci anni dopo, si presenta alla porta della fattoria in cui Rose vive insieme ai genitori con una proposta: se lei accetterà di seguirlo, la sua famiglia ritroverà la prosperità perduta e la sorellina Sara guarirà dalla terribile malattia che la affligge.
Così Rose parte per un lungo viaggio che la porta lontano, oltre il mare, fino a un castello scavato in una montagna. Là trascorre lente giornate in compagnia dell’orso bianco, e si abitua alla sua presenza gentile e alla sua voce. Ma qualcuno ogni notte si sdraia nel letto accanto a lei e si dilegua prima dell’alba. Vinta dalla curiosità, Rose accende una luce,
un gesto che avrà conseguenze inaudite.
L’avventura è solo all’inizio, tra incantesimi, viaggi e sotterfugi. 

PERCY JACKSON RACCONTA GLI DEI GRECI Rick Riordan
Innanzitutto vi racconterò come fu creato il mondo. Poi snocciolerò una lista di dei e vi dirò le mie opinioni su ciascuno. Spero solo di non farli arrabbiare tanto da incenerirmi prima che… ARGGGHHHHH! Scherzavo! Sono ancora qui. Voglio cominciare con la storia della creazione secondo gli antichi Greci che, tra l'altro, è decisamente incasinata. Infilate occhiali protettivi e impermeabile. Pioverà sangue. Percy Jackson




IL TREDICESIMO DONO Joanne Huirst Smith
«Mamma, abbiamo perso l’autobus.» È la mattina di un freddo e grigio 13 dicembre, e Joanne viene svegliata improvvisamente dai suoi tre figli in tremendo ritardo per la scuola. Ancora non sanno che quel giorno la loro vita sta per cambiare per sempre. Mentre di corsa escono di casa, qualcosa li blocca d’un tratto sulla porta: all’ingresso, con un grande fiocco, una splendida stella di Natale. Chi può averla portata lì? Il bigliettino che l’accompagna è firmato, misteriosamente, «I vostri cari amici».
Mancano tredici giorni a Natale, e Joanne distrattamente passa oltre: è ancora recente la morte di Rick, suo marito, e vorrebbe solo che queste feste passassero il prima possibile. Troppi i ricordi, troppo il dolore. Ma giorno dopo giorno altri regali continuano ad arrivare puntualmente, e mai nessun indizio su chi possa essere il benefattore. La diffidenza di Joanne diventa prima curiosità, poi stupore nel vedere i suoi figli riprendere a ridere, a giocare, a divertirsi insieme. Sembra quasi che stiano tornando a essere una vera famiglia. E il mattino di Natale, mentre li guarda finalmente felici scartare i loro regali sotto l’albero addobbato, Joanne scopre il più prezioso e magico dei doni. Quello di cui non vorrà mai più fare a meno, e il cui segreto ha scelto di condividere con i suoi lettori in questo libro suggestivo, profondo ed emozionante. 

Ecco qua! Che ne dite? Avete letto alcuni di questi libri? Me li consigliate?
Io aspetto con impazienza di leggere "Una lunga estate crudele" di Alessia Gazzola. Sono curiosa di vedere come continuano le avventure di Alice Allevi! Ho sentito dire che faranno una serie tv basata sui suoi romanzi.  
Adesso vi saluto, augurandovi un buon proseguimento di giornata.
Tania

16 commenti:

  1. 'Il mio splendido migliore amico', 'La figlia del nord' e 'Una luce improvvisa' soon anche nella mia wl!!
    'Il tredicesimo dono' mi è piaciuto molto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per "il tredicesimo dono" mi fai ben sperare! :)

      Elimina
  2. Io sono il messaggero mi ispira un sacco *___*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche a me! Sarà che lo vedo un po' ovunque, ma deve essere comunque un bel libro!

      Elimina
  3. Io sono il messaggero!! Devo leggerlo, perché mi ispira tantissimo. L'ho visto anche ieri che sono passata in libreria ma non l'ho comprato U.u.. Il mio dubbio è che forse prima dovrei leggere Storia di una ladra di libri.
    Anche il tredicesimo dono è nella mia wl :3
    In ogni caso, forza e coraggio per la correzione!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahaha! Si, proprio forza e coraggio! Hai detto bene! ^_^

      Elimina
  4. La serie di Alessia Gazzola me la trovo sempre davanti, mi sa che devo proprio incominciare a farci un pensierino ^o^
    Per Splintered... eh, qui da noi ci dobbiamo accontentare: o lasciano la cover originale e stravolgono il titolo, o al contrario mantengono un titolo decente e mettono una cover che non c'entra un tubo -____-"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Secondo me potrebbe piacerti! Prova con il primo "l'allieva" o il prequel "sindrome da cuore in sospeso", così ti fai un'idea della serie.
      Si, guarda. Per quella poca esperienza che ho, scegliere una copertina e curare tutto il resto, è estenunate. Però, voglio dire, un minimo di criterio...

      Elimina
  5. Il mio splendido migliore amico voglio leggerlo *___*

    RispondiElimina
  6. Quello della Howard l'ho letto in inglese la scorsa estate e mi è piaciuto così e così, diciamo. Ho avuto qualche problema con la storia e con lo stile, perciò non sono riuscita a dargli più di tre stelline, ma in generale è una bella lettura :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono piuttosto curiosa riguardo alla storia. Speriamo bene! ^^

      Elimina
  7. Il trono della luna crescente ce l'ho, spero di riuscire a leggerlo a breve! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Di sicuro lo leggerai prima di me, quindi aspetto una tua opinione! :)

      Elimina
  8. Non sono scomparsa del tutto... anche se potrebbe sembrare!
    Hai proposto un sacco di bei libri! *__* Il primo l'ho letto e l'ho trovato molto carino, mentre i libri di Riordan, della Gazzola, di Ahmed e di Stein li sto puntando già da un po' e spero di riuscire a leggerne almeno qualcuno! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bentornata! ^^ Quelli che ho letto della Gazzola mi sono piaciuti tutti, tranne "Le ossa della principessa" che ho trovato leggermente sottotono degli altri. Comunque sono curiosissima di leggere le nuove avventure di Alice Allevi!

      Elimina