mercoledì 9 aprile 2014

Sfida a colpi di Poesia ^^

Salve a tutti!! :)
Scusate la mia assenza, ma i miei impegni mi portano via gran parte delle giornate e purtroppo oggi, mercoledì avrei dovuto postare il Www Wednesday (-_- è già la seconda volta che non pubblico) ma le mie letture risultano invariate. Tra università, la scrittura del seguito di Nicholas ed Evelyn e un progetto da portare avanti con una piccola casa editrice, non mi è rimasto molto tempo per leggere. Ma giungeranno tempi migliori. O almeno, spero. 

Veniamo al motivo per cui sto scrivendo questo post! Non ho avuto il tempo di sbirciare gli altri post sulle sfide, ma rimedierò al più presto...quindi non so se la mia stessa poesia sia stata già citata. Comunque, prima di presentarvela, ringrazio le gentilissime Claudina del blog Someone who's reading e Callie e del blog The Coffee-Library che mi hanno sfidata! Claudina ha scelto una meravigliosa poesia - L'Azzurro - di Daniela Calzolai. Semplicemente meravigliosa. Spero che le parole di Daniela possano essere lette il più possibile, in modo da farla rivivere ancora. 

Callie e Lehena hanno scelto una poesia scritta dal "giovanotto" Charles Baudelaire (complimenti per la scelta perché è anche uno dei miei poeti preferiti) tratta dai "Fiori del Male", intitolata "A una passante".



La poesia che ho scelto è una delle prime che mi è capitato di leggere di Emily Dickinson. Seppur breve, descrive esattamente le stesse sensazioni che provo mentre leggo un libro, soprattutto per quanto riguarda i fantasy. Ma vale anche per gli altri.



Non esiste un vascello veloce come un Libro

Non esiste un vascello veloce come un libro
per portarci in terre lontane
né corsieri come una pagina
di poesie che si impenna  -
questa traversata
può farla anche il povero
senza oppressione di pedaggio  -
tanto è frugale
il carro dell’anima.





A volte basta un libro per andare lontano...Voi che ne pensate??



L'Autrice


Emily Elizabeth Dickinson (Amherst, 10 dicembre 1830 – Amherst, 15 maggio 1886) è stata una poetessa statunitense. È considerata tra i maggiori lirici del XIX secolo.
Nacque da una famiglia molto in vista, conosciuta per il sostegno fornito alle istituzioni scolastiche locali.
Scoprì la propria vocazione poetica durante il periodo di revival religioso che, nei decenni 1840-50, si diffuse rapidamente nella regione occidentale del Massachusetts. Uno dei suoi biografi ha affermato che concepì l'idea di diventare poetessa avendo come riferimento - in termini biblici - la lotta di Giacobbe con l'angelo.
Visse la maggior parte della propria vita nella casa dove era nata, ebbe modo di fare solo rare visite ai parenti di Boston, di Cambridge e nel Connecticut. La giovane donna amava la natura, ma era costantemente ossessionata dalla morte, vestiva solo di bianco in segno di purezza. Si innamorò di un pastore protestante ma il suo rimase un amore platonico; dedicò molte sue opere a questo amore.
Quando Emily Dickinson aveva venticinque anni decise, dopo un breve viaggio a Washington, di estraniarsi dal mondo e si rinchiuse nella propria camera al piano superiore della casa natale, anche a causa del sopravvenire di disturbi nervosi e di una fastidiosa malattia agli occhi, e non uscì di lì neanche il giorno della morte dei suoi genitori. Credeva che con la fantasia si riuscisse a ottenere tutto e interpretava la solitudine e il rapporto con sé stessa come veicoli per la felicità. Al momento della sua morte la sorella scoprì nella camera di Emily 1775 poesie scritte su foglietti ripiegati e cuciti con ago e filo contenuti tutti in un raccoglitore. Prima della sua morte, vennero pubblicati solo sette testi. Oggi, Emily Dickinson viene considerata non solo una delle poetesse più sensibili di tutti i tempi, ma anche una delle più rappresentative.
Emily Dickinson morì di nefrite nello stesso luogo in cui era nata, ad Amherst, nel Massachusetts, il 15 maggio 1886 all'età di 56 anni.

 



Sfido:

Giulia's WorldLibri d'incanto - Geeky Bookers - Leggere per sognare - Stories


:) 
 

Un saluto,

Tania

12 commenti:

  1. Io ho già fatto un post su questa sfida, quindi posso dire di avere già dato xD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh me lo sono perso...comunque dai, vale la poesia che hai già scelto! :)

      Elimina
  2. La poesia che hai scelto non la conoscevo, ma è veramente splendida! *__*

    E in bocca al lupo per tutti i tuoi impegni! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^^ si, e' fantastica! Fa sognare ad occhi aperti!
      grazie! Crepi il lupo! Mi ci vorrà tutta la pazienza/tempo (ma anche fortuna) di questo mondo per fare tutto!

      Elimina
  3. Ma che bellissima poesia! *-------------------*

    RispondiElimina
  4. Ah, attendevo da qualche giorno questa sfida! Grazie mille :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^^ prego! Sono felice di aver fatto una cosa gradita! :)

      Elimina
  5. Ciao Tania.. bellissima la poesia che hai scelto *_*

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ^^ Mi fa piacere!! E' una delle mie poesie preferite!! :)

      Elimina
  6. Tania, grazie per averci taggato ^___^
    Io non amo particolarmente la poesia ma Emily Dickinson l'adoro tantissimo!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prego! :D
      Ha scritto delle cose geniali!

      Elimina