domenica 27 aprile 2014

[Recensione] Sindrome da cuore in sospeso di Alessia Gazzola

Titolo: Sindrome da cuore in sospeso
Autore: Alessia Gazzola
Editore: Longanesi
Genere: Narrativa
Numero pagine: 143
Data pubblicazione: 8 novembre 2012
ISBN:
978-8830434103 Prezzo:€ 11,60

Trama:
Alice Allevi ha un grosso problema. Si è appena resa conto di non voler più diventare un medico, ma non ha il coraggio di confessarlo a nessuno, e non sa cosa fare del suo futuro. Ma siccome la vita è sorprendente, sarà l'omicidio di una persona vicina alla sua famiglia a far scoprire ad Alice la sua vocazione: la medicina legale. Forse c'entra il suo intuito, che la induce a ficcanasare dove non dovrebbe, mettendo a rischio le indagini. Forse c'entra l'arrivo della sua nuova coinquilina Yukino, una studentessa giapponese che parla come un cartone animato e che stravolge le abitudini, non solo culinarie, di Alice. Forse c'entra nonna Amalia che, con saggezza mista a battute fulminanti, sa come districarsi fra i pettegolezzi di paese. Una cosa è certa: Alice non lo ammetterebbe mai, ma se sceglierà quella specializzazione, è soprattutto per rivedere Claudio Conforti, il giovane medico legale che ha conosciuto durante il sopralluogo. Vestito in maniera impeccabile, sorriso affilato come un bisturi, occhi travolgenti. Arrogante, sprezzante e... irresistibile.

Recensione:
Finalmente ho trovato un po' di tempo per scrivere questa recensione! :)
Avevo bisogno di leggere qualcosa di leggero e frizzante e ho deciso di leggere il prequel de "L'allieva" di Alessia Gazzola. E ho fatto proprio bene! Leggero, carino e frizzante. I personaggi creati dall'autrice sembrano proprio reali: persone in carne e ossa, che potrei anche incontrare per strada o all'università. Soprattutto Claudio Conforti, assomiglia proprio a un assistente di diritto privato che coadiuvava le lezioni di una mia vecchia professoressa! Bastardo come pochi. Incredibilmente so-tutto-io e, per sua fortuna, cocco della prof. 

Sono un'appassionata del genere thriller in tutte le sue sfaccettature, ma in particolare mi piace molto il medical&legal thriller (per esempio Kathy Reichs per il medical e John Grisham per il legal). Come tutti i romanzi del genere sono piuttosto "seriosi" e ricchi di informazioni professionali e accurate.
Anche se il tema di fondo dell'omicidio e delle indagini è predominante anche in questa novella, ho avvertito una vera e propria ventata di freschezza, colpa o merito forse riconducibile al personaggio un po' impacciato, disorganizzato, imbranato e sfortunato di Alice Allevi. Povera ragazza! E' in piena crisi "mistica" perché non sa più cosa fare nella vita; non vuole più fare il medico perché le fa paura il contatto con i parenti delle vittime o dei pazienti. Non vuole vederli soffrire. Il problema è che non sa come dirlo ai suoi genitori. 
Ma un giorno, quando la badante di sua nonna viene trovata morta, viene illuminata da una luce. E che luce! Ha le fattezze di un uomo sui trent'anni con gli occhi di smeraldo. E' Claudio Conforti, il medico legale che è intervenuto sulla scena dell'omicidio della povera badante. 
Da quel giorno, la vita di Alice ha una svolta. Ha deciso finalmente cosa vuole fare nella vita: il medico legale.  Si inserisce nel programma di specializzazione, chiedendo di intraprendere un internato all'istituto dove lavora Conforti (eh eh eh). Le sue avventure/disavventure cominciano proprio così e continuano facendo più danni che altro! 
E' una novella molto divertente in alcune parti, anche se avrei preferito di più dal punto di vista investigativo. Comunque spero che nei prossimi verrà sviluppato anche questo aspetto. 
Alessia Gazzola è riuscita a scrivere un giallo, pur mantenendo il filo narrativo basato sulla vita incasinata di Alice. E' un personaggio che oserei definire alla "Kinsella". La mescolanza dei due generi, thriller e narrativa rosa, è azzeccatissimo.
Ultima nota: adoro alcune citazioni letterarie e musicali inserite nel libricino. Ho apprezzato molto anche i titoli fantasiosi dei capitoli. 

Valutazione:
Copertina: 6.5
Stile: 7
Trama: 7



E voi avete letto questo racconto?? O avete intenzione di leggerlo?

Un saluto e buona domenica,

Tania 

4 commenti:

  1. A me suona nuovo, non lo conoscevo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Te lo consiglio! Potrebbe piacerti! :)

      Elimina
  2. Non è molto il mio genere però il fatto che ci sia un personaggio alla 'kinsella' mi incuriosisce :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Alice Allevi è un personaggio proprio buffo! Mi ha ricordato molto Rebecca Bloomwood di I love shopping per la sua sbadataggine e l'essere con la testa per aria!
      Te lo consiglio anche se non è il tuo genere preferito, perché è una lettura piacevole. Io sono fissata con il thriller o il giallo tradizionale, però devo dire che questo racconto non mi è dispiaciuto, anche se tipo a metà avevo già capito tutto (assassino, movente ecc.). Ma credo sia colpa mia, perché ho letto troppi gialli!

      Elimina