venerdì 16 ottobre 2015

[Recensione] Non voglio essere famosa! di Elena Depaoli

Titolo: Non voglio essere famosa!
Autore: Elena Depaoli
Editore: Cento Autori
Genere: Chick lit

Pagine: 157
ISBN: 978-8868720322
Data di uscita:
Prezzo: 7,50 € (cartaceo)

Trama
Il grande momento di Victoria è arrivato. Dopo anni di gavetta, ha ricevuto finalmente l'occasione giornalistica della sua vita: l'intervista a Mike LoSanto, suo idolo e amatissimo divo di telenovele. Ma, invece che nel sognato tête-à-tête in una stanza d'hotel, l'incontro si trasforma in un disastro: un imprevisto rivela a sorpresa alla giornalista che Mike, in realtà, è ben diverso da come lo conoscono le fan. Grazie a uno scatto fotografico di troppo, Victoria viene suo malgrado coinvolta nella vita privata del fascinoso attore e si ritrova proiettata, all'improvviso, nell'olimpo dorato delle celebrità. E allora, non resta che cavalcare l'onda del successo, mantenendosi in bilico tra aspirazioni professionali nel difficile mondo editoriale e fantasie da jet-set. Che, a quanto pare, è ormai possibile realizzare. Condurre un'esistenza da star, però, è più impegnativo di come sembri! Soprattutto quando influenza la propria vita personale, trascinandola in direzioni inaspettate e non sempre gradite. Ma Victoria saprà come far girare le cose in suo favore...

Recensione
Ho letto questo libro un bel po' di tempo fa, ma per vari motivi non sono riuscita a postare subito la recensione. E mi scuso con la casa editrice (e con voi) per essere sempre così in ritardo per le recensioni, ma nell'ultimo periodo ho avuto il mio bel daffare tra scrittura, università, letture arretrate, cercare di ragionare con il computer che non risponde ai comandi, lo shopping libresco e chi più ne ha più ne metta. Leggo e scrivo recensioni per puro piacere, come tutte le blogger che conosco, quindi, beh, spero possiate capire tutto il lavoro che c'è dietro, a partire dagli appunti durante la lettura alla recensione definitiva. Anche se a volte mi è capitato di scrivere recensioni di sana pianta perché durante la lettura non avevo avuto modo di prendere appunti perché sprovvista di carta e penna o, come mi è successo varie volte, perdere i file word dove avevo già scritto le recensioni.
Vi giuro che per il problema del computer devo porre subito rimedio, perché il fatto che si blocchi ogni dieci minuti sta diventando stressante. 
Ad ogni modo, adesso la smetto e passo alla recensione vera e propria.
Devo dire che questo libro è stata una piacevole lettura, perché scorre e si fa leggere in poco tempo, senza intoppi o quasi, ma solo verso il finale, che reputo un po' troppo veloce per i miei gusti personali.
Ho trovato molto originale il fatto che il "divo" fosse in realtà un personaggio che Mike LoSanto interpreta ogni giorno, davanti a fotografi ed estranei, per mantenere la sua reputazione da sciupafemmine. In realtà non è quello che pensano tutti e Victoria lo capirà subito, già dal loro primo incontro che credo mi rimarrà impresso per un bel po'! La scena in ascensore, infatti, è stata la parte più divertente e inaspettata di tutto il libro. Vi giuro, la descrizione di un uomo nel panico completo che urla come una gallina e si dispera, mi ha fatto sorridere. E per una volta non è l'uomo a dover consolare la donna, ma il contrario.
Durante la lettura, vi devo dire subito, che Mike LoSanto mi ha ricordato un attore italiano famoso per interpretare il bel tenebroso nelle fiction che vanno di moda in televisione. Non vedo telenovelas (come le chiama mia mamma) o soap, ma ecco, è inevitabile vedere le sue pose plastiche durante le pubblicità nelle pause dei film che danno in tv! XD
A questo punto, alla fine della scena in ascensore, succede qualcosa e una foto scattata durante il momento sbagliato può essere la rovina o la fortuna di una o più persone. In questo caso è la fortuna di entrambi, perché senza volerlo Victoria salva la carriera in netto declino dell'attore per via dell'incombenza dell'età. In cambio riceverà un bel compenso in denaro, ma anche svariati privilegi e comfort degni di una star. Anche se i primi mesi sono un piacevole diversivo alla sua vita monotona, il suo sogno non è quello di diventare una donna da copertina, ma lavorare nel mondo editoriale, come giornalista o editorialista in un giornale serio. A volte i sogni non sempre sono raggiungibili, oppure non sono come avevamo programmato nelle nostre fantasie, e magari possono trasformarsi in qualcosa a nostro sfavore. Ed è il caso di Victoria. Ma non temete perché un altro personaggio fondamentale, ma non molto presente nella storia, le farà da guida come un vero e proprio angelo custode. Parlo di un personaggio in particolare che nella trama non è nominato, quindi vi lascio la sorpresa di conoscerlo leggendo il libro! Forse avrei preferito un maggiore approfondimento su questo personaggio in particolare e un maggiore coinvolgimento con la protagonista. 
Per quanto riguarda la parte finale, come ho già anticipato, mi è sembrato affrettato. Avrei voluto leggerne di più e che la narrazione procedesse con più lentezza, in modo da dare tempo al lettore di essere coinvolto e di redersi conto dello sbalzo temporale. E questo l'ho ritrovato anche in alcune parti intermedie.
Un punto a favore: di solito non mi piace leggere libri scritti sottoforma di diario, ma questo non mi è dispiaciuto, proprio per lo stile fresco dell'autrice. 
Per tutti questi motivi, direi proprio che consiglio questa lettura a chi ha voglia di trascorrere del tempo con il sorriso sulle labbra, perché alcune scene sono davvero carine, e in allegria. Peccato per alcune parti un po' tirate via e per il finale, ma la storia merita di essere letta.


Valutazione
Copertina: 7 (attira molto l'attenzione con quei colori accesi!)
Trama: 7
Stile: 7


1/2


Che ne dite? Lo avete letto? Vi ho incuriositi? Fatemi sapere!
A presto,
Tania 

6 commenti:

  1. Sembra carino, lo leggerei anche solo per la scena dell'ascensore XD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahah!! Sì sì merita sul serio! Scena epica!

      Elimina
  2. Carino, ma non troppo! Anche io l'avevo trovato così!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì concordo. La storia ha un suo perché :)

      Elimina
  3. Lettura da sorriso sulle labbra?..Allora me lo segno ^_^ Sembra carino!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì sì! Io l'ho trovato divertente. Poi c'è un fatto che non mi sarei mai immaginata ihihihi, quindi è carino! ^^

      Elimina